mercoledì 30 novembre 2016

I cuori di stoffa...

...avete in casa un po' di stoffa avanzata, qualche nastrino, un vecchio bottone e un po' di imbottitura di un vecchio cuscino?

Bene!!

Mettiamoci la nostra fantasia e creiamo dei simpatici cuoricini di stoffa da appendere in ogni angolo della casa (oppure all'albero di Natale se vogliamo fare una decorazione handmade)







Dado vegetale fatto in casa con cottura

Proviamo adesso un'altra versione del dado vegetale fatto in casa...questa volta con la cottura...

E' molto semplice anche se richiede un pochino più di tempo dovendolo cuocere lentamente sul fuoco...

Ecco come fare:

Prendiamo una quantità variabile e mista di verdure (odori e verdure di stagione), puliamole bene, tagliamole e pezzetti e mettiamole nella casseruola....



Quando le verdure avranno rilasciato la loro acqua (non aggiungiamo altro, se non estremamente indispensabile) e saranno diventate morbide (circa 30/40 minuti) mettiamo tutto nel mixer e tritiamo finemente fino ad ottenere una consistenza morbida ed omogenea...

Aggiungere del sale fino, mescolare bene e mettere il composto in barattolini.

Il dado vegetale con cottura si conserverà in frigorifero per 1 o 2 mesi




venerdì 20 novembre 2015

Le olive della bisnonna...



Come ogni anno raccogliamo dai nostri (2 di numero) olivi un po' di questi stupendi frutti...e li conserviamo come faceva la mia bisnonna Imola...

Una conservazione semplice...
Olio...
Sale...
....e a chi piace il condimento con peperoncino, aglio e limone (da valutare il consumatore finale e i gusti...da mixare a piacere e con le quantità gradite...)


Per due settimane circa mettiamo le olive sotto sale grosso, scolando ogni giorno l'acqua scura che rilasceranno durante la giornata e aggiungendo ogni due giorni il sale grosso.
Con questo procedimento perderanno tutto l'amaro.



Una volta che avranno rilasciato tutta l'acqua in eccesso e risulteranno quasi "aggrinzite" mettiamole ad asciugare qualche ora sulla stufa a legna (in alternativa una ventina di minuti nel forno elettrico a bassa temperatura...)

Dopodichè diamo sfogo alla creatività nel condimento...io preferisco la versione classica con peperoncino (rigorosamente dell'orto), aglio (idem dell'orto) e, per una versione più frizzante, scorze di limone...

E anche questa ricetta, tramandata dal passato, arricchirà le vostre tavole ed i vostri piatti!

lunedì 5 gennaio 2015

Aglio e scalogno: piccoli bulbi crescono...

Come promesso ecco le foto in tempo reale dei piccoli bulbi di aglio e scalogno che avevamo piantato a ottobre...

Dopo poche settimane i bulbi di aglio avevano questo aspetto...



...e ad oggi sono così....


Stessa cosa per i bulbi di scalogno: dopo poche settimane erano così....



...e ad oggi sono così...


....ci aggiorniamo prossimamente sulle loro evoluzioni!!

Buon orto urbano a tutti!!

Scrub allo zucchero e limone

Ecco uno scrub semplicissimo da fare e nutriente per le nostra pelle!!

Gli ingredienti sono veramente pochissimi e sicuramente tutti noi li abbiamo in casa: zucchero e limone!!

 

 Ingredienti:

  • Zucchero: 2 cucchiaini
  • Succo di limone: 1 cucchiaino di succo
Il procedimento è davvero semplice!!
In una tazzina versiamo lo zucchero e il succo di limone, procedendo goccia a goccia, fino ad ottenere un composto facilmente applicabile sul viso.
Massaggiamo delicatamente sul volto leggermente bagnato e risciacquiamo con una spugna.

La nostra pelle gradirà questa ondata di dolce e aspro!!

Riso al curry saltato nella Wok



Veloce da preparare e buonissimo da mangiare questo riso al curry saltato nella Wok!!

Ricetta con ingredienti per 2 persone

Gli ingredienti base:
  • Riso basmati - 200 gr
  • Curry in polvere - a occhio
  • Verdure di stagione (broccoli, carote, rucola) - a piacere
  • Verdure surgelate (piselli) - una manciata
  • Olio

...e gli ingredienti extra aggiunti a fantasia in questa ricetta:
  • Avena - una manciata
  • Miglio - 50 gr
  • Zenzero (radice fresca)- qualche fettina fine

Procedimento:
  1. Mettiamo a bollire in una pentola dell'acqua salata: appena inizia l'ebollizione aggiungiamo il riso basmati, il miglio e dopo qualche minuto i broccoli e i piselli (in modo che si sbollenteranno leggermente e saranno già pronti per essere saltati nella Wok).
  2. Nella Wok mettiamo pochissimo olio, le carote tagliate a julienne e l'avena ed iniziamo a far dorare. 
  3. Appena il riso è cotto scoliamo tutto il contenuto della pentola e versarlo nella Wok: non aggiungiamo altro olio perchè questo è il momento del curry!! Prendiamo il curry e sciogliamolo in un mezzo bicchiere di acqua e versarlo nella Wok: la quantità di curry varia a seconda dei gusti...a me piace molto quindi abbondo!! Questa fase permetteà al curry di dare colore e un sapore unico di orientale...
  4. Appena il riso inizia ad essere dorato (pochi minuti basteranno) aggiungiamo lo zenzero e la rucola: questi due elementi hanno bisogno di pochissima cottura quindi aggiungerli sempre da ultimi!!
  5. Serviamo immediatamente e...buon appetito!!

mercoledì 5 novembre 2014

Barattoli portacandele con i colori dell'autunno

 


Una bella domenica autunnale, fredda ma con un sole tiepido che faceva assaporare finalmente un po' di aria fresca.

Alcune piante da potare all'interno del giardino: tutti quei colori, quei profumi, quelle bellissime sfumature...come "catturarli" e portarmeli dietro tutto l'inverno? 



Ecco da dove è nata l'idea di questi barattoli portacandele con i colori dell'autunno: dei grandi barattoli vuoti con tappo (perchè le candele le facciamo diventare anche portatili chiudendo il tappo e in questo modo non rischiamo che la cera vada ovunque quando le spengiamo) e tutti quello che può essere recuperato in un giardino o in un bosco: bacche, fiori, foglie....basta che rappresentino l'autunno!!

Crearle è semplicissimo: prendiamo i barattoli, puliamoli bene. Cerchiamo nel giardino tutto ciò vogliamo metterci dentro, laviamolo e lasciamolo asciugare. Poi con colla e fantasia assembliamo il tutto: infine mettiamo dentro una candelina (con o senza vasino di vetro, a vostro piacimento!)






...e così i colori dell'autunno si conserveranno per tutto l'inverno!! 

martedì 4 novembre 2014

Tonico al rosmarino

Ecco un semplice e veloce tonico al rosmarino che ognuno di noi può fare in casa e, usando prodotti facilmente reperibili e naturali, avere a disposizione un tonico home made!

Per fare il tonico servono:

  • Acqua 
  • Olio essenziale / limone
  • Rosmarino

Prendiamo una bella quantità di rosmarino (se avete un orto urbano è perfetto quello proveniente dalla vostra produzione, almeno sapete cosa state usando!)  laviamolo e facciamolo bollire per 5 minuti in una tazza di acqua. Lasciamo raffreddare l'infuso e, quando è completamente freddo, filtriamolo e conserviamo l'acqua in un barattolino o in un contenitore. 
In realtà il tonico, a questo punto, sarebbe già pronto ma se vogliamo dargli un tocco in più possiamo aggiungere alcune gocce di un olio essenziale che vi piace, o qualche goccia di limone o di tea-tre oil per combattere i brufoli ancora più efficacemente

Questo tonico, essendo creato con prodotti naturali,  deve essere conservato in frigo per una settimana o al massimo due, ma il consiglio è di valutare da sole lo stato del prodotto.

Bella ricetta salva spesa e ambiente!!

mercoledì 29 ottobre 2014

Kokoro e Samsara....

Lo ammetto.
Forse la situazione mi sta sfuggendo di mano.

Già avevo Kokoro. E forse bastava.
Ora ho pure Samsara, la mia nuova pasta madre che mi hanno dato al corso di panificazione con il lievito naturale.

E avrei anche una PM senza glutine che Edda ha gentilmente voluto condividere con alcuni di noi.

Mmm...intanto le lascio lievitare (se riesco sempre ad entrare a #casalaschimelani visto il blob che si verrà a creare in cucina...)...poi si starà a vedere che ci faccio!!








...e poi non si abbia a dire che dal corso non ho appreso niente!!!


Corso di panificazione con Lievito Madre


2 giorni intensi.
Immersa nella farina, nella pasta madre, nei lieviti naturali, nel profumo di pane appena sfornato...

Ho preso tutto l'immaginario che avevo sulla pasta madre, tutte le cose lette su internet trascritte da amanti del genere, tutti i tentativi ad occhi bendati fatti sulla mia povera pasta madre Kokoro...ho preso tutto qusto bagaglio e l'ho messo lì, come substrato di conoscenza varia in questo particolare e affascinante mondo della pasta madre...

Quella della pasta madre innanzitutto è passione
Perchè senza quella le cure giornaliere sarebbero impossibili. 
E poi è arte. Quella della panificazione.
Ma è anche scienza. Perchè non puoi fare a caso: ogni passaggio e ingrediente ha un suo perchè. 






...e dopo la tecnica ci sono gli impasti: e qui vola la fantasia (ma con una base di consapevolezza di quello che stai facendo...!!)...






....e infine il risultato!! Buono, croccante, leggero...il pane di una volta...quando c'era meno ma in realtà c'era tanto di più...






Un grazie a Piero Capecchi e Nicola Giuntini perchè mi hanno permesso di apprendere passaggi, tecniche, trucchi e astuzie che altrimenti non avrei assimilato, se non in un tempo lunghissimo di infinite prove da auodidatta!

Un grazie a Gustar per la professionalità e la grande ospitalità!

Se volete vedere tutte le foto del corso cliccate qui!

Buona panificazione (con lievito madre)!

sabato 25 ottobre 2014

I tempi dell'orto: lo scalogno...

Insieme all'aglio è il momento giusto per piantiare lo scalogno, ottimo alleato in cucina...

Prediamo dei bulbi di scalogno belli e grandi...prepariamo il terreno girando la terra qualche giorno prima, in modo tale che il terreno sia ben ossigenato e pronto per accogliere le piante che ne cresceranno!!


Facciamo tanti buchi regolari quanti sono i nostri scalogni, distanziandoli circa 20 cm l'uno dall'altro.


Ricopriamo con la terra, annaffiamo leggermente e...attendiamo!!!

I tempi dell'orto: l'aglio...

Troppo presto per seminare o piantare qualcosa per la primavera.
Troppo tardi per piantare tutto il resto...cavolo, rape & Co. oramai non crescerebbero più come si deve...

E allora che si pianta??!!

L'aglio!!

Immancabile elemento delle nostre cucine: l'aglio è una delle basi fondamentali dei nostri piatti...

Piantarlo è semplice!


Prendiamo l'aglio (io ho scelto quello di qualità rossa), dividiamolo in spicchi uguali e poi piantamoli uno a uno con la punta dello spicchio rivolta verso l'alto. 
Questo è il modo più semplice di propagazione: la divisione e piantumaggio dei singoli bulbi deve avere prima una attenta selezione dei singoli spicchi affnchè il prodotto finale risulti di ottima qualità!




Quando la pianta che spunterà inizierà a seccare...è il momento di raccogliere l'aglio sotterraneo!!

Attendiamo il suo corso naturale e poi metterò le prossime foto dell'evoluzione riproduttiva dell'aglio!!


Persiana...vasiera a muro!

Nei vecchi magazzini non si sa mai cosa si può trovare e io, questa estate, ho avuto la fortuna di trovare una vecchia persiana, ancora in buona stato...

Visto che ho un esubero di piante aromatiche (chissà come mai!!) e si trovano tutte in giardino piantate e mai invece vicino casa, a disposizione quando servono all'ultimo momento per usarle in cucina, ho pensato di unire l'utile al dilettevole e trasformare la mia persiana in una vasiera a muro!

I passaggi sono molto semplici:
  1. Ho preso la mia persiana e l'ho pulita bene. Se la vostra è particolarmente sporca o rovinata potete darle nuova vita colorandolo come meglio credete. Io l'ho lasciata del suo colore naturale.
  2. Prendete filo di ferro (abbastanza morbido perchè dovete piegarlo per attaccare i vasi), la pinza per tagliarlo e 4 vasi di plastica colorati.




  3. Tagliate 4 pezzi di filo di ferro lunghi circa 25 cm e, ognuno, fatelo passare in un foro del vaso che vi servirà per dargli stabilità. Fate poi passare il filo di ferro tra due fessure della persiana all'altezza che volete, in modo da agganciarlo. Stringete e il gioco è fatto!!
  4. Inserite nei vasi le piante aromatiche preferite lasciandole nel loro vaso, in modo tale da poterle estrarre facilmente per la pulizia e l'annaffiatura.



     
  5. Per dare maggiore stabilità a tutta la struttura io ho legato anche la persiana ad una ringhiera, in modo che vento ed acqua non possano farla cadere.


....buon divertimento...
....buon riciclo creativo...


Plumcake alle carote e limoni bio

Ottima ricetta per un plumcake facile e veloce, dal gusto dolce e allo stesso tempo pungente!
Io ho usato la marmellata di carote e limoni fatta in casa da mio padre, dal gusto fortemente agrumato e naturale...ognuno però può utilizzare la marmellata della marca che preferisce, cercando però di rimanere il più possibile in linea con prodotti che provengano da agricoltura biologica.
Ingredienti per il Plumcake alle carote e limoni bio:
  • Burro (70 grammi)
  • Farina da dolci (150 grammi)
  • Latte (2 cucchiai)
  • Lievito per dolci (1 bustina)
  • Marmellata di carote e limoni biologici fatta in casa (1 cucchiaio circa)
  • Uova (2)
  • Zucchero (125 grammi)
Per la finitura
  • Zucchero (finitura) (2 cucchiai) 
  • Limone biologico (finitura) (succo)
Tempo di Cottura: 45 minuti 
Tempo di preparazione: 15 minuti

Preparazione: 
  1. Montiamo con la frusta elettrica il burro e lo zucchero fino a quando non saranno spumosi. Aggiungiamo la farina, le uova, la marmellata di carote e limoni biologici fatta in casa, il lievito sciolto precedentemente nel latte per aumentare il processo di lievitazione: mescoliamo il tutto con la frusta fino a quando non saranno ben amalgamati.  
  2. Versiamo l’impasto nello stampo da plumcake precedentemente imburrato. 
    Facciamo cuocere per 45 minuti in forno caldo a 180º.

    Finitura:
    Prepariamo nel frattempo la finitura con il succo di un limone biologico e lo zucchero mescolati: appena sfornato versiamo, sul plumcake ancora caldo, la finitura e lasciamolo poi raffreddare prima di sformarlo e servirlo.



    E la ricetta salva spesa è fatta!!
    Buon appetito